Trieste, 9-12 Maggio 2019

#buongiornalismo

Fai clic sul pulsante modifica per cambiare questo testo. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

NON PERDERTI LE ULTIME NEWS

Cos'è Link?

Quattro giorni di incontri ed appuntamenti aperti a tutti e dedicati al mondo dell’informazione e ai suoi protagonisti. Con Link la città di Trieste diventa capitale del giornalismo internazionale per incontrare e dialogare con chi solitamente vediamo su uno schermo televisivo o conosciamo solo attraverso le colonne di un giornale.

AL FIANCO DI LINK

Premio Giornalistico
Marco Luchetta

La “Fondazione Luchetta, Ota, D’Angelo, Hrovatin” istituisce la XVI edizione
del Premio giornalistico Internazionale Marco Luchetta in memoria
di Marco Luchetta, Alessandro Ota e Dario D’Angelo, uccisi da una granata a Mostar
e del cineoperatore Miran Hrovatin, assassinato a Mogadiscio
assieme alla giornalista Ilaria Alpi.

 

Fondazione Luchetta Ota D'Angelo Hrovatin

Nasce nel 1994, sotto forma di Comitato, per ricordare in modo concreto Marco Luchetta, Alessandro Ota, Dario D’Angelo e Miran Hrovatin. I loro amici e familiari decidono di indirizzare l’attività a sostegno dei bambini vittime della guerra.

Scopo della Onlus diventa garantire le cure necessarie ai piccoli feriti o colpiti da malattie difficilmente curabili nei Paesi di origine. Dal 1994 più di 500 bambini hanno alloggiato nelle strutture della Fondazione, accompagnati dai loro familiari. In questi anni la Fondazione è diventata un punto di riferimento internazionale. Vista la crescita delle attività e il grande aumento delle richieste di aiuto, la Onlus si è dotata di tre centri di accoglienza, capaci di ospitare fino a 56 persone nel rispetto degli spazi di ciascuno.

Premio Giornalistico
Marco Luchetta

La “Fondazione Luchetta, Ota, D’Angelo, Hrovatin” istituisce la XVI edizione
del Premio giornalistico Internazionale Marco Luchetta in memoria
di Marco Luchetta, Alessandro Ota e Dario D’Angelo, uccisi da una granata a Mostar
e del cineoperatore Miran Hrovatin, assassinato a Mogadiscio
assieme alla giornalista Ilaria Alpi.

 

Fondazione Luchetta Ota D'Angelo Hrovatin

Nasce nel 1994, sotto forma di Comitato, per ricordare in modo concreto Marco Luchetta, Alessandro Ota, Dario D’Angelo e Miran Hrovatin. I loro amici e familiari decidono di indirizzare l’attività a sostegno dei bambini vittime della guerra.

Scopo della Onlus diventa garantire le cure necessarie ai piccoli feriti o colpiti da malattie difficilmente curabili nei Paesi di origine. Dal 1994 più di 500 bambini hanno alloggiato nelle strutture della Fondazione, accompagnati dai loro familiari. In questi anni la Fondazione è diventata un punto di riferimento internazionale. Vista la crescita delle attività e il grande aumento delle richieste di aiuto, la Onlus si è dotata di tre centri di accoglienza, capaci di ospitare fino a 56 persone nel rispetto degli spazi di ciascuno.